venerdì 26 gennaio 2007

La PlayStation 3 è pronta

Ieri la filiale europea di Sony Computer Entertainment (SCEE) ha annunciato che PlayStation 3 debutterà in Europa il 23 marzo al prezzo di 599 euro. Il lancio interesserà anche le altre aree geografiche - Africa, Oceania e Medio Oriente - in cui si utilizza lo standard televisivo PAL.

Per premiare l'attesa dei consumatori europei, SCEE ha pianificato di riversare nel Vecchio Continente e nelle altre zone del lancio un milione di console: una quantità che il colosso ritiene "molto significativa". Alcuni osservatori affermano che un milione di unità non sono poi molte per un'area geografica che conta 2 miliardi di abitanti, ma è altrettanto vero che l'unico mercato "forte", tra quelli PAL, è rappresentato dall'Europa Occidentale: e qui, all'epoca del lancio di Xbox 360 e di Wii, Microsoft e Nintendo consegnarono ai negozi circa 300mila console.

La notizia che forse non piacerà a tutti è che l'unico modello di PS3 PAL inizialmente disponibile sul mercato sarà quello con hard disk da 60 GB, ossia il più costoso. La versione base da 499 euro, dotata di disco da 20 GB e priva di modulo WiFi, sarà commercializzata più avanti nel tempo "in base alla domanda": ciò significa che se il numero di richieste non soddisferà Sony, la PS3 da 20 GB potrebbe non vedere mai la luce in questa parte del mondo. Un'ulteriore prova, secondo alcuni, del fatto che Sony tratta ancora l'Europa come un mercato di serie B.

Fonte: Punto-Informatico.it

lunedì 22 gennaio 2007

OkNotizie.com

OkNotizie.com è un servizio di Alice che permette a tutti di segnalare news interessanti in rete. Sta avendo moltissimo successo grazie al fatto di poter segnalare anche le proprie news ed i propri post. Ogni notizia viene votata con un Ok oppure con un No, ed in base a questo ed altri parametri le notizie ritenute più rilevanti vengono mostrate nella home, che ti garantisco può essere una notevole miniera di contatti.

Pro Semplicità estrema, vengono accettate news di qualsiasi genere e basta inserire titolo e url.
Contro Iniziano ad essereci troppi utenti che si organizzano per affossare le news altrui a vantaggio delle proprie.
Da notare Per avere un buon riscontro è necessario che il post venga visualizzata in home page.
Efficacia Una mia news presente nella home per un giorno ha portato più di 1200 visitatori unici.

Link: oknotizie.alice.it

giovedì 18 gennaio 2007

Grande Fratello 7

L'occhio del Grande Fratello

E' iniziata l'ennesima edizione del Grande Fratello. Non ne sono sicuro ma dovrebbe essere la settima... Che dire... Io non ne sentivo affatto la mancanza!!! Ma, come tutti gli anni, finirò per non perdermi le finestre quotidiane e la puntatona al giovedì!

Link: www.grandefratello.mediaset.it

mercoledì 17 gennaio 2007

Kuler

Kuler è un sito dove gli utenti possono creare e condividere set di colori a piacimento per poi commentarli e dargli pure un rating per eleggere le combinazioni migliori.
Ottimo lo strumento per creare o modificare in pochi click le tavolozze di colore (color harmony) del prossimo tema per il vostro sito web.
Tali schemi possono essere creati in RGB, CMYK e LAB: una volta finiti potranno essere taggati, condivisi e commentati, e scaricati come file .ASE, Adobe Swatch Exchange, in modo da poterli poi utilizzare con i prodotti della Adobe Creative Suite 2.
Sviluppata con Macromedia Flash 9 and ActionScript 3.0 Kuler è ancora in versione beta, quindi spesso potreste trovare bug o down del sito.

Link: http://kuler.adobe.com/

5 minuti di relax...

Uno scienziato ha inventato un computer in cui è racchiuso tutto il sapere del mondo; allora chiama un suo amico per provarlo e gli dice: "Fai una domanda qualsiasi a questo computer e lui ti risponderà correttamente." L'amico un po' scettico fa la domanda: "Dov'è adesso mio padre?" e il computer: "Tuo padre è al cinema a guardare un film." "No, veramente mio padre è morto da 9 anni..." e lo scienziato: "Dai prova a porgli la domanda in modo diverso..." l' amico: "Va bene, dov'è adesso il marito di mia madre?" "Il marito di tua madre è morto da 9 anni......... Ma tuo padre è al cinema a guardare un film...."
Due amiche s'incontrano: "Sai, in vacanza ho fatto un corso di golf e siccome sono volatile mi sono fatta il maestro..." "Si dice volubile... " "Sì, vabbè, comunque, poi ho fatto un corso di sci nautico e siccome sono volatile mi sono fatta il maestro..." "Si dice volubile..." "Sì, sì - ho fatto anche un corso di wind-surf e siccome sono... come si dice?" "TROIA, SI DICE TROIA!!"
Dopo l'operazione un paziente, svegliandosi dall'anestesia, apre gli occhi e chiede: "dottore com' è andata l'operazione?" "E' andata male io sono San Pietro!"
"Papà, è vero? Ho sentito che in certi paesi in Africa un uomo non conosce la propria moglie finché non la sposa?" "Succede in tutti i paesi, figliolo"
Una signora si reca dal medico di famiglia con gli occhi pesti e il corpo pieno di lividi. Davanti al dottore ammette che le lesioni sono state provocate dal marito. E questi le dice: "Ma, pensavo che suo marito fosse in vacanza?". E lei: "Ehh...anch'io lo pensavo..."

martedì 16 gennaio 2007

Wi-MAX

Wi-MAX: "Se siete interessati al Wi-Fi od al Wi-MAX, e vedete in queste tecnologie la possibilità di portare Internet là dove finora non è potuta arrivare, allora aiutateci: queste tecnologie stanno per esserci scippate dai soliti oligopolisti ed il nostro sogno di libertà potrebbe svanire in una nuvola di fumo. Questo è un tentativo di Google Bombing per diffondere questa notizia. Lo scopo è far sì che il primo risultato di ricerche su Google con il termine 'Wi-Max' sia una pagina dedicata alla protesta, con la spiegazione sulla pericolosità delle aste per il WiMax e link di approfondimento. Perché il Googlebombing riesca è necessario che quella pagina sia linkata come Wi-Max sul maggior numero possibile di pagine web che in qualche modo affrontino l'argomento: così facendo Google registrerà i molti link 'Wi-Max' e via via porterà verso l'alto nei suoi indici la pagina della mobilitazione. Partecipate anche voi..."

Ancora tu!

La prima volta che l'ho vista ... non la ricordo. Abbiamo frequentato lo stesso corso universitario. Ci siamo visti. Mi ha sorriso e ci siamo salutati. Dopo qualche tempo abbiamo anche parlato, io e lei soli. Da quel giorno abbiamo cominciato un cammino insieme, prima amici, poi via via le cose sono diventate sempre più serie e belle. Undici anni insieme tra alti e bassi, crisi di ogni genere, scelte sbagliate ed errori di gioventù. Abbiamo comunque superato tutto, insieme. Tre anni fa, quasi quattro, ci siamo sposati ed è nato Riky da poco meno di tre mesi. Abbiamo viaggiato. Roatan, Kenya e molti altri posti. Negli anni sono aumentati i pensieri e le ansie. Il lavoro, l'educazione dei bambini, la gestione della casa, il mutuo da pagare e una vita normale. Ma lei c'è sempre! Grazie ancora.

sabato 13 gennaio 2007

Dica Trentatre!

Eccomi! Anche quest'anno è arrivato come sempre puntuale e inesorabile! Il mio compleanno! Sono nato nel, ormai posso dirlo, lontano 1974. Che cosa posso dire guardandomi in dietro:

Tornando indietro ai vecchi e gloriosi giorni dell'informatica primordiale era relativamente facile distinguere tra veri uomini e ragazzini (nella letteratura classica la distinzione e' tra "veri uomini" e "mangia-quiche"). Durante quei tempi i Veri Uomini erano gli unici che si intendevano di computer, gli altri (i ragazzini o "mangiatori di quiche") erano quelli che di computer non se ne intendevano. I Veri Uomini dicevano cose come "DO 10 I=1,10" o "ABEND" (ovviamente parlando in lettere maiuscole, mi sembra ovvio), mentre il resto della gente diceva semplicemente che i computer erano cose troppo complicate per loro. (non esistono cose troppo complicate per il vero uomo). Ma, come in tutte le cose, i tempi cambiano, adesso viviamo in tempi in cui anche le vecchiette hanno dei computer dentro i loro forni a microonde, in cui qualunque Vero Uomo puo' essere battuto da un ragazzino di 12 anni in qualunque videogioco, in cui chiunque puo' comperare, usare e capire un computer. Il Vero Programmatore rischia di intraprendere la via dell'estinzione, sopraffatto da universitari che basano la loro vita su Mouse ed Icone. E' percio' necessario stabilire una netta distinzione tra Il Vero Programmatore ed un universitario giocatore di Pac-Man. Se questa distinzione sara' chiara questi giovani inesperti potranno avere un modello guida, un padre spirituale a cui ispirarsi. Inoltre sara' possibile spiegare ai datori di lavoro perche' non e' ne' necessario ne' giusto sostituire dei Veri Programmatori con dei giocatori di Pac Man, anche se il risparmio sugli stipendi sarebbe considerevole.

PS. Un ringraziamento al sito del Milan che mi ha fatto gli auguri a modo suo... (vedi immagine)

venerdì 12 gennaio 2007

Almaweb - L'anima del web

Alma Web

La concorrenza in internet è ormai presente in pressochè tutti i settori, per questo è necessario distinguersi, far notare il proprio marchio, il proprio sito e i propri prodotti. É per questo che il nostro obiettivo negli anni è diventato quello di proporre ai nostri clienti prodotti che oltre ad avere un alto valore estetico risultino anche utili a integrare e migliorare il business dell'azienda.

Almaweb trasforma il sito internet della vostra azienda in uno strumento semplice e potente per il supporto di tutte le attività dell'impresa.

Link: http://www.alma-web.it/

lunedì 8 gennaio 2007

Affittare case vacanza? Da ora è più facile

Per gli amanti dei viaggi fai da te un'interessante alternativa al solito albergo, in Italia o all'estero, può essere l'affitto di una casa così da evitare problemi di orari da rispettare, rumori da evitare o sopportare e tutto quanto potrebbe stonare con il concetto di vacanza in libertà.

Il modo più semplice, efficace ed economico per affittare una casa per le vacanze in Italia o all'estero è affidarsi a Interhome che, cliccando qui, offre tutta una serie di appartamenti in affitto prenotabili online direttamente sul sito.

Ogni casa per le vacanze presente su Interhome può essere infatti prenotabile online dopo aver valutato il costo, in genere proposto per una settimana di soggiorno, la descrizione del luogo in cui si trova con tutte le specifiche per raggiungerlo, la foto dell'appartamento e la disponibilità in tempo reale della casa scelta.

La ricerca delle case per le vacanze, disponibili in Europa e in Florida, può essere effettuata in tre modi diversi: ricercare l'appartamento partendo dalla località prescelta in modo da avere il dettaglio delle opzioni proposte da Interhome (Ricerca Standard), utilizzare la Ricerca Avanzata che consente selezionare la data di partenza e le notti richieste in modo da avere il dettaglio solo delle unità abitative realmente disponibili per quel periodo e infine la Ricerca Tramite Mappa che consente di verificare quanti e quali appartamenti sono disponibili in una determinata zona.

Ad ogni casa in affitto per le vacanze è associato un giudizio espresso in stelline che riflettono le condizioni dell'unità abitativa, la distanza dal centro abitato o dalle maggiori attrazioni del luogo e i comfort presenti.

Nella sezione Offerte Speciali di Interhome si trovano tutta una serie di occasioni da prendere al volo se si decide di prenotare la casa per le proprie vacanze tramite Interhome; la sezione Last Minute, in Offerte Speciali, offre invece la possibilità di usufruire di uno sconto del 33% sul prezzo finale della casa scelta se si prenota meno di una settimana prima della partenza.

Per chi vuole affittare una casa tramite Interhome, da mettere a disposizione a chi viaggia fai da te, è presente la sezione Proprietario con la quale è possibile inserire l'appartamento nel catalogo Interhome.

Il pagamento della casa scelta per le vacanze avviene entro 10 giorni con un acconto del 30% ed il saldo 4 settimane prima della partenza; è necessario effettuare il pagamento entro 20 giorni dalla data di prenotazione perchè, oltrepassata questa scadenza, la prenotazione perde il suo effetto. Per ogni prenotazione effettuata su Interhome viene applicata una quota di iscrizione a persona pari ad Euro 19,50. Ai bambini 0/6 anni può non essere applicata questa quota ma viene comunque applicata, per ciascuna prenotazione, la quota minima a pratica di 78 euro. Le quote di iscrizione ad Interhome comprendono anche la copertura assicurativa Optimas di Annullamento e Assistenza.

Link: http://www.interhome.it/

sabato 6 gennaio 2007

I C.F.F. tornano a Lecce dopo 2 anni e mezzo

Dopo due 2 anni e mezzo, i C.F.F. e il NOMADE VENERABILE ritornano a Lecce, al Jack'n'Jill music pub di Cutrofiano (LE). Giovedì 11 gennaio, presso il locale più grande della provincia di Lecce, i C.F.F. e il Nomade Venerabile presenteranno il nuovo cd "Circostanze", pubblicato a fine novembre da Otium Records e distribuito da Tre Lune Records. L'ultimo concerto dei C.F.F. e il Nomade Venerabile in territorio leccese risale al luglio 2004, a Copertino. Giovedì 11 gennaio ritorneranno, precisamente al Jack'n'Jill music pub di Cutrofiano, via Vittorio Veneto 40, per presentare "Circostanze": dieci canzoni e un videoclip in cui trova piena espressione il percorso artistico multiforme sin dagli esordi intrapreso dal sestetto. Pop-rock riverberato, dark-wave cantautorale, strisciante psichedelia e improvvise virate distorte si inseguono e si intrecciano alle suggestioni scatenate durante i concerti dal teatro-danza e dalla video-arte. La serata è particolarmente attesa, dopo l'affollatissima ed entusiasmante prima tenutasi al teatro Kismet di Bari, venerdì 1 dicembre (la recensione è in rassegna stampa allegata), occasione in cui il pubblico ha avuto modo di conoscere e apprezzare la nuova arrivata Anna Moscatelli (www.resextensa.it), sinuosa e ammaliante, che d'ora in avanti curerà gli aspetti relativi al teatro-danza e alla scenografia. Il concerto si aprirà con la suspense profusa dalla base audio introduttiva ispirata al mito di Orfeo e Euridice e si arricchirà delle installazioni video realizzate dalla OZ Film (www.ozfilm.it) e delle interazioni tra la performer e la vocalist, le quali rappresenteranno i testi con il movimento corporeo e con la simbologia degli oggetti di scena, dei cambi d'abito e dei colori. Si parte alle ore 22:30, l'ingresso è gratuito. Sarà possibile acquistare "Circostanze" dopo il concerto; è inoltre in vendita presso il Pick Up Music Store, a Lecce, via S. Tronchese 27/c, tel. 0832/242153, pickup.pickup@tin.it; altri punti vendita sono a Bari, Taranto, Foggia, Roma, Milano (http://www.otium-records.com/puntivendita.html).

giovedì 4 gennaio 2007

EcoBassa Modenese

Dal blog di Beppe Grillo

I Ds sono diventati la “ricca signora che fu contadina, benessere, ville, gioielli e salami in vetrina”(*). Fanno inceneritori, parcheggi, Tac e depositi sotterranei di gas. E si credono industriali. Quelli del lavoro, lavoro, lavoro... I democristiani e i socialisti magari rubavano, ma avevano una strategia del consenso. Oggi in Emilia le persone fanno le omelie nella notte di Natale per chiedere aiuto al Signore... Il perchè scopritelo leggendo la lettera di Raimondo Soragni, sindaco di Finale Emilia. Un vero ‘Ds Horror Picture Show’.
Gentilissimo Beppe Grillo, mi ha chiesto un riassunto della vicenda che tanto sta facendo discutere nel modenese e in Emilia, e portando migliaia di cittadini nelle strade. Beh ci proverò perché è il classico esempio di come la politica miope senza strategie in campo energetico (impianti fotovoltaici, solari, eolica nel nostro Paese sono ancora pura fantascienza!), ma al servizio solo delle speculazioni e business possa cercare di distruggere un territorio. Allora partiamo dalla Bassa, ovvero l’altra metà del territorio modenese. Qui è arcinoto c’è una fetta del fior fiore della nostra agricoltura. Qui tutto è Doc, Igp, bio… E qui era fino a un mese fa l’Uomo del Monte – se lo ricorda? – sì quello che ‘dice sì’. Succhi di frutta, conserve prodotti a San Felice sul Panaro e venduti in tutto – dico in tutto – il mondo. Una mail da Miami e…. un mese fa chi la controlla ha deciso la chiusura. Occupava fino a 600 lavoratori anni fa. Oggi è una grande area che cerca acquirenti. In cinque anni il fior fiore dell’agroalimentare qui, nella Bassa – tra Mirandola-San Felice-Finale Emilia (sono sindaco di quest’ultimo Comune), ha visto chiudere stabilimenti di Covala Mon Jardin, Conserve Italia, Corte Buona… e un anno fa pure il grande zuccherificio perché l’Italia ha detto sì alla ristrutturazione del settore saccarifero. Oltre 2mila occupati a spasso. Questa premessa… per arrivare all’oggi e a qualche mese fa. A settembre – dopo che i documenti ufficiali parlano di incontri già iniziati a marzo 2006 e di una concessione per lo studio del progetto rilasciata nel 2002 in gran silenzio – grazie ai giornali i cittadini e anche parte di noi Comuni della zona scopriamo che una società inglese, la Independent Resources ha presentato un progetto (il 30 agosto il Governo e la sua cabina di regia per il piano energetico lo hanno avallato dicendo di essere comunque…in attesa della Commissione Via Valutazione Impatto Ambientale) per realizzare a Rivara il primo stoccaggio sotterraneo in acquifero in Italia che sarebbe la prima riserva italiana di gas. Si pompa a pressione a 2500 metri sotto terra (non in un precedente bacino di gas vuoto, si badi bene come ne esistono già in Emilia e sono pure inutilizzati!) gas e ‘… tanto non fa nulla, sotto c’è un oceano si sposta solo acqua…’ dicono i vertici dell’Independent (quotata un anno fa in Borsa a Londra, nessuna esperienza alle spalle, titolo unico del settore energia che stranamente anziché salire nel 2006 è in netta perdita). Le sembra assurdo? Non è nulla in confronto a quel che leggerà tra poco: l’impianto ha una ciminiera alta circa 100 metri, capannoni alti 30 metri con potenti turbine per sparare giù il gas che, va pure sottolineato, sarà stoccato privatamente e rivenduto da privati a chi vorranno. Dunque non necessariamente allo Stato. L’impianto sarebbe a ridosso di case e paesi da 10mila abitanti e in un comprensorio che ‘stranamente’ accusa il 20% in più di tumori ai polmoni. Per primari e medici, per geologi dell’Università è ‘pura follia pensare a un simile impianto in questa area a così alta densità abitativa’. Il gas nel sottosuolo avrebbe una estensione di 117 kmq dunque buona parte dei 9 Comuni della Bassa. Ma andiamo avanti… Oltre all’impianto che sorgerà su 60mila mq sono previste altre 4-5 centrali di monitoraggio sempre in zona (grandi come un campo di calcio e sempre con altre ciminiere attive che emetteranno il gas in dispersione…). L’impianto, va poi ricordato, sorgerà a ridosso della futura autostrada Cispadana che taglierà a metà questo territorio e che la Regione ER stranamente ha voluto anziché superstrada (ne sarebbe competente l’Anas) autostrada: le cordate in corsa per un’opera che sarà finanziata per il 70% dai privati ci sono già e in tutti e 2 i raggruppamenti di società interessate guarda caso… ci sono tutte le cooperative di costruzione del pianeta… Legacooperative. Andiamo pure avanti: nel sito dell’Independent è ribadito più volte che il Governo sollecita l’opera e che ci sono già memorandum… con Hera la multiutility nata tra Bologna-Modena e la Romagna… Il sospetto, fortissimo, ribadito anche dai giornali è che dietro questa società inglese ci siano ben altri interessi e speculazioni. Un altro dato ridicolo e preoccupante: Independent si muove per un’opera che è stato annunciato costerà circa 200 milioni di euro con una società controllata in Italia che ha un capitale sociale… di 10mila – ripeto 10mila – euro!!!!! Di più: quello che per i Ds (ormai rimasti soli a sostenere il progetto dopo la sollevazione in tutto il comprensorio) è stato ribadito è ‘investire nel comprensorio’ e che per il sottoscritto, i Comitati (a cui va dato il merito di aver sollevato lo scandalo) e la stampa è solo una grande speculazione che farà di questo territorio cuore dell’agroalimentare italiano il ‘Polo della pattumiera’, prevede anche ad appena 1 chilometro di distanza nel sito dell’ex zuccherificio di Massa Finalese (e qui siamo nel mio territorio di competenza) un inceneritore (!): a volerlo Italia Zuccheri che aveva l’impianto saccarifero e che dall’Ue per bonificare l’area si prenderà circa 35milioni di euro. La stessa Italia Zuccheri che ha già detto di esser pronta a realizzare un inceneritore con un partner locale… (Aiamg, altra multiutility modenese e questa volta con sede proprio a Mirandola). Attenzione perché dietro l’inceneritore sorgerebbe a poca distanza un impianto per le bio-masse e sempre nel mio territorio e a non più di 3 chilometri in linea d’aria dal maxi deposito del gas di Rivara, pure una maxidiscarica. Sono migliaia le firme raccolte dai cittadini, i teatri sono stati strariempiti come mai era accaduto nel modenese e in Emilia, ci sono state omelie a Natale nelle chiese, i giornali ne parlano un giorno sì e un giorno sì e hanno a cuore il disastro che si vorrebbe realizzare… e tutti insieme senza distinzione di ideologie, tessere di partito, stiamo lavorando per sbarrare la strada al maxi deposito del gas e poi all’inceneritore (ne esiste già uno enorme a Modena). Chicca finale: il nostro territorio è giudicato zona sismica di 3 grado, anni fa per un mese tutti i giorni la terra qui tremava, e la concessione usata dall’Independent è l’unica lasciata libera dall’Eni e altri gruppi che avevano fatto studi in passato perché non ritenuta sicura e produttiva.Resto a disposizione per qualsiasi altra spiegazione e sono contattabile al Comune di Finale Emilia". Raimondo Soragni, sindaco di Finale Emilia

mercoledì 3 gennaio 2007

App_Offline.htm una preoccupante inutility

Una delle nuove feature di ASP.NET 2.0 aggiunta all'ultimo minuto, come spega ScottGu in questo post, è la pagina App_Offline.htm che se la salviamo nella root di un'applicazione web la nostra applicazione farà shutdown, scaricherà l'appDomain e inizierà a rispondere a tutte le richieste inviando questo file anziché la pagina realmente richiesta dall'utente. Tutto questo finché il file non sarà cancellato, spostato o rinominato.

All'inizio ho pensato che questa feature fosse interessante ed utile, ma quando ho iniziato ad utilizzarla mi sono reso conto della sua quasi totale inutilità. Da un punto di vista è molto comodo poter spostare in produzione gli aggiornamenti senza che alcun utente sia connesso, ma finita questa operazione, che in genere dura pochi secondi, c'è bisogno di fare un giro di test per controllare il corretto funzionamento di tutto. Purtroppo questa fase non è attuabile perchè come si prova ad accedere l'applicazione reindirizza alla pagina di Offline. Se però si elimina la pagina, tutti gli utenti possono entrare e addio test finali! Visto che i test finali in genere prendono diverso tempo, sicuramente molto più del semplice aggiornamento dei file, direi che questa feature è molto monca e poco utile.

Io non la trovo una "bella feature" perché se in qualche modo qualcuno che vuole fare hacking del nostro server riesce a eseguire l'upload di un file con quel nome, questa feature diventa uno strumento di denial of service.

Partendo dall'idea di voler comunque mettere l'applicazione offline in maniera gradevole per l'utente, ecco che si arriva alla naturale conclusione che un HttpModule è quello che ci vuole. Si crea una sezione personalizzata nel web.config che serve a specificare se l'applicazione è offline. Nell'HttpModule si gestisce l'evento AuthorizeRequest e se l'utente ha i requisiti per "girare offline" allora viene autorizzato ad entrare, altrimenti viene rimandato alla pagina offline.